PROGETTO TERRA FRANCA

Dove si piantano i semi del futuro

ENGLISH

ASSOCIAZIONE

le nostre attività quotidiane

FONDAZIONE

le nostre attività istituzionali

FESTIVAL

organizzati e patrocinati

COS’È IL PROGETTO TERRA FRANCA

Che differenza c’è tra un Ente che fa progetti ed un Progetto costituito da enti? Un abisso. C’è la stessa differenza che c’è tra la vecchia struttura piramidale che governa il mondo come lo conosciamo e la struttura collaborativa e partecipativa del mondo che vorremmo vedere. C’è la stessa differenza che c’è tra guadagnare senza chiedersi come per poi fare beneficenza oppure impiegare il proprio denaro per far crescere sotto i propri occhi un progetto che ci piace.

Ecco, noi siamo innanzitutto un giovane PROGETTO che vede la partecipazione di vari enti.

Ad oggi ancora pochi, in futuro ci auguriamo tanti. L’aspirazione del Progetto è infatti quella di creare una grande sinergia economica tra vari enti (che possono essere imprese di vario tipo, associazioni, privati, pubbliche amministrazioni, fondazioni, cooperative…)

Sinergia economica che vuole arrivare a creare un pezzo di mondo probiotico, cioè adatto all’essere umano, basato sulla sostenibilità e su un nuovo senso di appartenenza e connessione al pianeta, base indispensabile per il raggiungimento di uno stabile benessere psicofisico.

I primi due enti sono: la Fondazione Terra Franca – Il Paese che Vorrei – ONLUS e l’Associazione Terra Franca, culturale e di promozione sociale. Entrambe senza scopo di lucro. Questi due enti permettono di muovere i primi passi per guardare ai molteplici obiettivi del progetto: la fondazione opera più su un piano filosofico ed istituzionale mentre l’associazione si adopera per sperimentare sul piano pratico, nella sua sede, il Condominio EcoSolidale ArteBenessere. Entrambe le realtà rispondono a dei concetti chiave e sono caratterizzate dalla presenza di una vision, mission, obiettivi e attività conseguenti, da portare avanti con le risorse necessarie.

SCOPO DEL PROGETTO

Scopo di questo progetto è individuare e rendere concreti nuovi modi di abitare il pianeta per creare strutture sostanzialmente autosufficienti ma nello stesso tempo aperte verso il mondo, luoghi di ricerca umanistica e culturale, nodi di aggregazione e di riferimento per viandanti della strada e della vita, centri di competenze professionali ed attività agricole ed artigianali di qualità, luoghi di recupero urbanistico in un sistema orientato al bene comune e che le moderne tecnologie, rispettose dell’uomo e dell’ambiente, rendano sostenibile, efficiente e in rete. 

ARTICOLAZIONE DEL PROGETTO

Attualmente il progetto pilota si sta concretizzando a Castelfranco di Sopra che, come tutti i borghi storici d’Italia ha tesori sottovalutati.
 Vogliamo recuperali insieme alla consapevolezza dei nostri talenti individuali per creare arte di vivere, in dialogo e in rete con altre realtà virtuose.

CHI, COME, PERCHE’ – VUOI ENTRARE NEL PROGETTO?

Sostanzialmente Terra Franca si rivolge a chiunque si riconosca nella visione che il Progetto porta avanti, e voglia contribuire al suo sviluppo: gli abitanti storici, i nuovi abitanti, i visitatori e i turisti. Si può contribuire al progetto partecipando a vario titolo alle attività culturali e professionali o contribuendo a farne nascere una nuova, investendo capitali nelle nascenti attività economiche, mettendo a disposizione spazi e aree per le attività a condizioni eque, condividendo idee, capacità, professionalità, tempo, conoscenze, attrezzature e offrendo lavoro volontario per sopperire ai più svariati bisogni secondo le proprie competenze. Partecipare al progetto è un’occasione offerta a tutti, per vivere un’esperienza di cittadinanza attiva diventando protagonisti nella propria comunità e contribuendo a farla crescere verso una realtà in cui sia sempre più bello stare. La nascita di questo nuovo paradigma a Castelfranco di Sopra sarà in linea con le ultime indicazioni della Comunità Europea, che spinge verso la valorizzazione dei territori con progetti cooperativi che coinvolgano la popolazione e portano vantaggi alla popolazione stessa.

Terra Franca è una scommessa per persone coraggiose: è necessario fare un salto di pensiero, perchè da soli ci perdiamo ma insieme si può fare molto. In un sistema sinergico il tutto è maggiore della somma delle parti.

Benvenuti nel Progetto Terra Franca e se dopo aver letto tutto vi rimangono domande e curiosità, scrivete a info@terrafranca.org

I NOSTRI LUOGHI

Condominio ArteBenessere

Un grande edificio a tre piani vicino al centro del paese dedicato ad accogliere laboratori, convegni e seminari accompagnati da servizio mensa, percorsi di formazione, ma anche luogo di aggregazione per feste e momenti conviviali al chiuso o all’aperto. Anche da affittare!
Questo è il CondominioArteBenessere, il posto dove si fanno cose belle e non si litiga.
Abbiamo chiamato questo edificio “condominio” perchè l’abbiamo pensato come luogo di aggregazione di tante persone, idee, laboratori, eventi. Un posto dove convivono tante attività diverse, ma legate da uno scopo comune: stare bene insieme per fare cose belle e interessanti.
Dove c’è bellezza e benessere non c’è spazio per litigare, nessuno pensa a litigare, ma solo a fare ciò che sta facendo al meglio delle sue possibilità e con la massima soddisfazione.

Questo è il nostro intento e il nostro augurio per tutti gli ospiti di Terra Franca. Benvenuti!

Zona agricola ParcoRobinson

Un posto immerso nella natura, recintato e dotato di servizi, dove è possibile far festa ma anche rilassarsi passeggiando o leggendo sotto una quercia. La nostra idea per il futuro è creare orti: condivisi, didattici, conviviali, in adozione, aggregativi, sperimentali, scolastici e in collaborazione con le istituzioni. Ci piacerebbe anche affittare piccoli lotti ai cittadini per creare uno scambio città/ campagna. Intanto, per iniziare, cerchiamo di coltivare cose semplici.

Vetrina delle Arti

Uno spazio nel cuore del paese dove esporre opere di artigianato di qualità ed il frutto dei nostri corsi e laboratori creativi.

PERCHE’ CASTELFRANCO DI SOPRA ?

Il Progetto Terra Franca ha individuato in Castelfranco di Sopra (Arezzo) un luogo che per le sue caratteristiche geomorfologiche, territoriali, urbanistiche ed architettoniche può prestarsi con successo a diventare il prototipo delle nuove realtà che propongono in chiave contemporanea la vita di paese. Nel cuore dell’Italia, nel Valdarno, che è la parte più vera e preservata della Toscana, baricentrico rispetto a tre grandi città della Toscana (Firenze – Siena – Arezzo), facilmente raggiungibile, può diventare una fucina di arti e mestieri e una nicchia di agricoltura consapevole. Castelfranco è uno dei borghi più belli d’Italia.

LE PERSONE

Flora Grandis – presidente della fondazione

   Col nome di battesimo Elisa ha avuto una lunga carriera di artista orafa a Firenze. Laureata in Storia delle Religioni, gemmologa, per 30 anni ha creato gioielli artistici, ha esposto in Italia e all'estero, ha [...]

Luca Verrone – fondatore

Laurea in Antropologia culturale, psicologo- psicoterapeuta; ha lavorato per l’Università degli studi di Firenze e per l’Università Federico II° di Napoli. Ha comandato il reparto psicoattitudinale del Centro di selezione dell’Aeronautica militare.

Cristina Bonetti – fondatore

Cristina Bonetti, nata a Rimini 53 anni fa, è medico, specializzata in Igiene e Medicina Preventiva, con un master in programmazione, gestione e valutazione dei servizi sanitari e socio sanitari. Negli anni ha approfondito alcuni [...]

Carica altri elementi